Richiesta

Trovarsi bene

Storia: C’era una volta...


Guardando indietro gli antichi archi raccontano storie di tempi passati.

Per la prima volta appare sotto il nome „Lammwirt“ all’inizio del 1600 nei libri d’archivio: qui ci si riposa, godendo la „Defreggerstube“, si passano messaggi, si rimane tutta la notte, e si nutrono i cavalli. Già allora si presenta come un luogo importante per le grandi personalità: così vi rimase anche il famoso pittore barocco Paul Troger. L’albergo successivamente è stato onorato, quando il 19 Settembre 1886l’imperatore d’Austria Francesco Giuseppe è stato ospite del „Weisses Lamm“, così divenne una delle case importanti della Val Pusteria.

Nel 1923 il tradizionale „Prünstlerhof – Lammwirt“ passò in possesso di Josef Heiss. Il nativo della Val Sarentino sposò la bella pusterese Kreszenz, insieme si trasferirono a Monguelfo. I due con abilità e tenacia resero l’albergo noto dappertutto. Un sacco di innovazioni creative entrarono in casa e con loro un rapporto particolarmente amichevole con gli ospiti. Al „Weisses Lamm“ tutto coincise: l'ottima cucina della cuoca, l'atmosfera familiare in casa, le montagne e il delizioso „non fare nulla“ degli ospiti. Un numero crescente di ospiti estivi rimasero fedeli al „Weisses Lamm“.

Dal semplice albergo all’Hotel ***s

Josef e Kreszenz sono stati benedetti con tre figli: Marianna, Berta e Josef (Peppi). Negli anni Cinquanta, i figli ormai adulti prendere in consegna la locanda, che lo ha portato in buona forma continua, più chiusa e modernizzato. Nel 1950 ha aperto il primo caldo Berta Pasticceria in Tirolo, il "cafè caldo", dove Marianna offrendo loro torte deliziose e dolci per ricette particolari.

Josef e Kreszenz ebbero tre figli: Marianna, Berta e Josef (Peppi). Negli anni cinquanta, i figli ormai adulti presero l’albergo, e continuarono a condurlo in buona forma, lo ampliarono e lo modernizzarono. Nel 1950 Berta Heiss inaugurò la prima pasticceria in Val Pusteria, il „Heiss-Café“, dove Marianna offrì torte deliziose e dolci con ricette particolari.

Elisabeth lavorò pure nella pasticceria, e nel 1960 sposò Peppi Heiss. Con le loro tre figlie Lisbeth, Ingeborg e Evi la storica casa passò alla prossima generazione. Molti successi, ma anche il grande incendio del 1980 definirono la vita dell’Hotel e della famiglia.

Inge e Lisbeth oggi formano l'anima di questo Hotel a Monguelfo, un luogo magico nel cuore delle Dolomiti. Una promessa di un’assistenza per i loro ospiti molto personale, che passano ogni giorno ai loro amici ospiti. Questa dedizione alla qualità si basa su tradizioni secolari e ancor’oggi è la cosa più importante.

Benvenuto a te, caro ospite, visita la nostra casa e vivi le nostre tradizioni, la quali profumano così meravigliosamente di storia!